Cos'è il pelagianesimo?

Cos'è il pelagianesimo? Risposta



Il pelagianesimo è l'insegnamento non biblico che il peccato di Adamo non ha influenzato le future generazioni dell'umanità. Secondo il pelagianesimo, il peccato di Adamo era esclusivamente suo e i discendenti di Adamo non ereditarono una natura peccaminosa tramandata loro. Dio crea direttamente ogni anima umana, e quindi ogni anima umana parte nell'innocenza, libera dal peccato. Non siamo fondamentalmente cattivi, dice l'eresia pelagiana; siamo sostanzialmente bravi.



Il pelagianesimo prende il nome da Pelagius, un monaco vissuto tra la fine del 300 e l'inizio del 400 d.C. Pelagio iniziò a insegnare la dottrina associata al suo nome nel tentativo di promuovere la vita santa tra i cristiani. Quando le persone peccavano, Pelagio si stancava di sentire la scusa di non poterlo fare a meno. È nella mia natura fare il male. Per contrastare questa scusa, Pelagio ha sottolineato la libertà della volontà umana, insegnando essenzialmente che ogni peccato è il risultato di una scelta consapevole del male sul bene; ognuno ha la possibilità di scegliere liberamente di fare del bene in ogni momento. E, poiché non esiste un peccato originale o una natura peccaminosa ereditaria, allora non possiamo incolpare Adamo. Dio ci ha creati buoni, quindi nessuno ha mai una scusa per peccare. Se non stai vivendo una vita santa, è perché non ti stai impegnando abbastanza.





Il pelagianesimo contraddice la Bibbia in molti luoghi. Romani 5 confuta fermamente l'idea che il peccato di Adamo non abbia avuto effetto su di noi:



• Il peccato è entrato nel mondo per mezzo di un solo uomo, e la morte per mezzo del peccato, e così la morte è venuta a tutti gli uomini, perché tutti hanno peccato (versetto 12).


• Molti morirono per la trasgressione di un solo uomo (versetto 15).
• Il giudizio seguì un peccato e portò la condanna (versetto 16).


• Per la trasgressione di un solo uomo, la morte ha regnato per mezzo di quell'unico uomo (versetto 17).
• Una trasgressione ha portato alla condanna di tutte le persone (versetto 18).
• Per la disobbedienza di un solo uomo, molti furono fatti peccatori (versetto 19).

Inoltre, la Bibbia ci dice che siamo peccatori dal momento del concepimento (Salmo 51:5). Tutti gli esseri umani muoiono a causa del peccato (Ezechiele 18:20; Romani 6:23).

Mentre il pelagianesimo dice che gli esseri umani non nascono con una naturale inclinazione al peccato, la Bibbia dice il contrario (Romani 3:10–18). Chi ha allevato figli può attestare il fatto che non è necessario insegnare ai bambini a peccare; al contrario, devono essere insegnati loro con cura e coerenza come evitare il peccato e comportarsi in modo saggio, prudente e retto.

La colpa di fondo del pelagianesimo è la sua dipendenza dalla libertà e dalla forza di volontà umana invece che dalla grazia di Dio. Dicendo che tutti noi possediamo un potere intrinseco di scegliere la santità per noi stessi, Pelagio rese la grazia di Dio priva di effetto. La Bibbia dice che, prima che la grazia di Dio ci salvi, siamo morti nei nostri peccati (Efesini 2:1); Il pelagianesimo dice che non è poi così male. Possiamo scegliere di obbedire ai comandi di Dio e, se solo conoscessimo la nostra vera natura, potremmo compiacere Dio e salvarci.

Pelagio e la sua falsa dottrina furono combattuti da Agostino e condannati dal Concilio di Cartagine nel 418 d.C., lo stesso anno in cui Pelagio fu scomunicato. La dottrina non scomparve, tuttavia, e dovette essere nuovamente condannata dal Concilio di Efeso (431) e dai successivi concili ecclesiastici. Il pelagianesimo sopravvive fino ad oggi e si manifesta in qualsiasi insegnamento che dice che seguire Cristo è principalmente una scelta che facciamo al di fuori di qualsiasi intervento soprannaturale della grazia di Dio. In qualsiasi epoca e in qualsiasi forma, il pelagianesimo è antiscritturale e dovrebbe essere respinto.



Top